LOADING

Cerca

LA NOSTRA STORIA, IN SINTESI

 

Nell’ormai lontano 1956, un gruppo di giovani capitanati da Ruggero Venturini, che divenne poi il primo Presidente, fondò anche a Montorio la Polisportiva Libertas.

Si iniziò con un manipolo di studenti che praticavano l’atletica leggera, partecipando a gare su strada e su pista, locali e provinciali. Con il passare del tempo, le file della Libertas Montorio si ingrossarono e i risultati non tardarono a venire. Nel 1958 venne la vittoria nel Trofeo “Giovanni Fincato ” davanti ad una nutrita schiera di concorrenti.

Nello stesso anno si istituì anche la sezione calcio: si formò una squadra di juniores, che vinse un torneo locale ed ottenne buoni piazzamenti in altri tornei provinciali.

Negli anni successivi sopravvenne un periodo di stasi. Il 1962 segnò una netta ripresa, grazie anche all’opera del dinamico Bruno Peroni che si dedicò con entusiasmo ed impegno al reclutamento di decine e decine di giovani da avviare alle varie discipline (calcio, atletica, pallavolo, ecc.).

In breve, i tesserati della Libertas Montorio superarono il centinaio. Purtroppo, pochi mesi dopo, Bruno Peroni perdette la vita in seguito ad un incidente stradale.

Il peso della Polisportiva passò allora sulle spalle del Segretario Dino Zanoni, che riuscì a portarla avanti con la collaborazione di alcuni volonterosi e del fratello dello scomparso, Riccardo, che assunse la direzione del settore calcio.

L’assemblea dei soci, svoltasi nel novembre 1963, elesse Presidente Giuseppe Bongiovanni, ex atleta e dinamico organizzatore, che riuscì a ridare vita e vigore alla Polisportiva, allargando ancora il campo di attività. Collaboratori attivi del Bongiovanni furono Renato Bicego, Giancarlo Bissoli, Riccardo Peroni, Gabriele Zenari, Luigino Alloro, Fernando Marinelli, Gerardo Mascalzoni, Oscar Righetti e qualche altro. Molti di essi sono ancora alla guida della Polisportiva, alla quale dedicano il loro tempo, il loro entusiasmo e la loro passione.

Atletica

Nel settore dell’atletica leggera sono da ricordare, nel periodo fino al 1968, Alberto Righetti (categoria ragazzi), Fausto Corsi e Carlo Zanoni tra gli allievi, Alberto Mainente e Silvano Orlandi tra gli juniores.

Fausto Corsi partecipò anche alla finale Libertas di corsa campestre, a Casalecchio sul Reno, ed ai Campionati maschili Libertas, disputatisi a Roma nel marzo del 1968, piazzandosi al 13° posto nella gara dei 1000 metri.

Sempre intensa l’attività svolta anche negli anni successivi. I tesserati alle varie categorie furono superiori al centinaio. Nel 1967 la Libertas Montorio ha preso parte a gare di corsa campestre della Libertas, del Centro Sportivo Italiano e della FIDAL a Novara ed ad Ascoli Piceno. Inoltre, anche Alberto Righetti ed Agostino Zenari hanno partecipato alla finale nazionale Libertas svoltasi a Roma nel marzo del 1968.

Con la ” Sezione Primavera”, la Libertas Montorio si è messa in luce nelle gare provinciali e regionali indette dalla FIDAL ottenendo 10 cerchi.

Una iniziativa nuova, che ha incontrato l’adesione degli iscritti e delle loro famiglie, è stata quella di istituire un campeggio estivo per atleti Libertas. Il primo esperimento fu fatto nell’agosto del 1966: una ventina di atleti, divisi in due turni, parteciparono al campeggio a Giazza, sotto la direzione dell’instancabile Renato Bicego. L’iniziativa si è ripetuta l’anno successivo.

Calcio

Nel periodo 1963-65, la Polisportiva Libertas Montorio partecipò a ben otto tornei di calcio, a due tornei di pallavolo e a 17 gare di atletica leggera su strada e su pista.

L’attività calcistica, entra in crisi alla metà degli anni 70, quando a Montorio viene fondata la A.C.Montorio (1975) che e’ strutturata come societa’ specifica di calcio.

La Libertas abbandona tale ramo, facendo confluire i suoi ultimi tesserati nella nuova società creatasi, e si dedica prevalentemente alla Pallavolo.